vicentini
Ricerca l'auto che desideri.
Seleziona una o più tipologie:

{{ tooltipFormatter(filteredVehicles(vehicleList).length) }} auto online disponibili per te

Km
da {{ tooltipFormatter(vfilter.km[0]) }} a {{ tooltipFormatter(vfilter.km[1]) }}
da {{ tooltipFormatter(vfilter.price[0]) }} a {{ tooltipFormatter(vfilter.price[1]) }}
da {{ tooltipFormatter(vfilter.rate[0]) }} a {{ tooltipFormatter(vfilter.rate[1]) }}

Ricarica e Autonomia: Q&A

Volkswagen Vicentini risponde alle domande principali legate alla mobilità elettrica

La mobilità elettrica incarna concetti di progresso, innovazione, sostenibilità e tecnologia. Vogliamo dare risposta alle molteplici domande che spesso ci poniamo prima di acquistare una vettura elettrica.


Dove posso ricaricare?

A casa: mentre dormi la tua vettura elettrica si ricarica di nuova energia. E' sufficiente un cavo di alimentazione che ti consente di effettuare la ricarica ad ogni presa domestica/ di tipo Schuko. Puoi scegliere tra ricarica tramite presa (il processo di carica inizia quando chiudi la tua auto con la chiave),  oppure tramite Wallbox che si può installare in garage o in un parcheggio (per caricare basta prendere il connettore, collegarlo, bloccare l'auto e sbloccare di nuovo).

Al lavoro: un numero sempre maggiore di aziende sta dotando i propri parcheggi di infrastrutture dedicate alla ricarica di vetture elettriche, durante l'orario di lavoro puoi cogliere l'occasione per collegare la tua auto ad una colonnina di ricarica.

Durante i tuoi acquisti: così come durante il lavoro, anche in occasione dei propri acquisti è possibile caricare la propria vettura elettrica negli appositi stalli dedicati, talvolta anche a costo zero.

Quali sono le tipologie di corrente per caricare una vettura elettrica?

Ricarica AC (Corrente Alternata): con la ricarica AC il trasformatore interno della vettura provvede a convertire la corrente alternata fornita dalla rete pubblica, in corrente continua, ovvero quella che occorre al motore elettrico.

Ricarica DC (Corrente Continua): la corrente alternata viene trasformata in corrente continua al di fuori della vettura – per esempio nelle stazioni di carica. Il vantaggio, in questo caso, è che la ricarica può avvenire a potenze più elevata e i processi di carica risultano automaticamente più veloci.

Maggiore è la potenza di carica, più veloce è il processo di ricarica. Tuttavia, la durata può variare notevolmente, a seconda dello stato di carica della batteria. Durante il processo di ricarica, anche le condizioni ambientali come la temperatura esterna o quella della batteria del veicolo sono importanti.

Come posso pagare?

Presa e Wallbox: Se ricarichi la tua auto elettrica a casa, tramite una presa o la wallbox, pagherai le ricariche con la successiva bolletta della luce.

Ricarica pubblica: Pagare è estremamente facile anche presso le colonnine di ricarica pubbliche a pagamento in città o in autostrada: come proprietario di un’auto elettrica dovrai scegliere un fornitore, al quale pagherai l'energia utilizzata per la tua ricarica. Il fornitore da te scelto ti offrirà una tariffa di fatturazione perfettamente adeguata alle tue esigenze. Puoi effettuare il log-in, a seconda del fornitore, con una scheda di ricarica o tramite una App (utilizzando la comunicazione NFC o un codice QR), il pagamento avverrà secondo la modalità da te indicata. In alternativa puoi utilizzare la “ricarica ad hoc” e, in tal caso, pagherai direttamente presso il punto di ricarica con carta di credito.

Oltre alle colonnine di ricarica a pagamento, esistono poi anche molte stazioni di carica pubbliche presso le quali puoi rifornirti di corrente in modo gratuito.

Quanti chilometri posso percorrere?

Da settembre 2018 l'autonomia standard di tutti i veicoli elettrici deve essere indicata secondo il metodo WLTP. WLTP è l'acronimo di Worldwide Harmonised Light-Duty Vehicles Test Procedure ed è una procedura di prova standardizzata a livello mondiale, vincolante per tutte le case automobilistiche, che consente un confronto tra diverse auto elettriche. Poiché l'autonomia WLTP è un valore medio ottenuto da diversi cicli parziali (ciclo urbano, extraurbano e autostradale) e senza considerare le “utenze secondarie” come il climatizzatore o il riscaldamento, l'autonomia nell'uso quotidiano può discostarsi dall'autonomia standardizzata. Per questo motivo Volkswagen comunica anche un' “autonomia realistica per il cliente”.

Sono molti i fattori che influiscono sull'autonomia della tua vettura elettrica, come lo stile di guida (guidare in autostrada o nel traffico urbano), il riscaldamento o il climatizzatore. Puoi però regolare la temperatura dell'abitacolo della vettura già durante la ricarica, preriscaldandolo in inverno o preraffreddandolo in estate. In tal modo l'energia necessaria per il riscaldamento o il climatizzatore verrà prelevata dalla rete elettrica e non dalla batteria di trazione.

Richiedi informazioni
Nome*
Cognome*
E-mail*
Telefono*
Messaggio
I nostri brand
© 2022 Vicentini S.p.A.
Via Marie Curie 17 - I - 39100 BOLZANO
P.IVA e C.F. 00439410234 - Capitale sociale € 5.000.000,00 i.v - REA BZ 229385
Iscrizione ufficio registro delle imprese di Bolzano numero 00439410234 data 28/01/2020 - PEC postacertificata@pec.vicentiniverona.it
Privacy Policy - Cookie Policy
SOGGETTA ALLA DIREZIONE E COORDINAMENTO VW AG - GERMANIA
Made in Web Industry
loading